Denuncia di morte

Argomenti
Comune
Tags

La denuncia di morte deve essere resa all’ufficiale dello stato civile del comune in cui è avvenuto il decesso.

Serravalle-Scrivia-Cimitero-vecchio-2

Cosa è

La denuncia di morte è la dichiarazione che deve essere resa all’Ufficiale di Stato Civile del Comune dove si è verificato l’evento, affinché questi possa redigere il relativo atto di morte inserendolo nell’apposito registro di Stato Civile. Qualora il luogo del decesso non sia identificabile con certezza, l’atto di morte sarà redatto dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui il cadavere è stato deposto. La legge stabilisce che il termine per rendere la dichiarazione di morte o per trasmettere l’avviso di morte è di 24 ore dal decesso. L’atto di morte contiene le generalità del defunto: nome, cognome, luogo e data di nascita,  residenza, cittadinanza, stato civile e, nel caso, nome e cognome del coniuge. Se la morte è avvenuta all'estero, occorre comunicare immediatamente l'avvenuto decesso al Consolato Generale o all'Ambasciata Italiana, per ottenere il nullaosta del rimpatrio della salma. I congiunti possono interpellare anche una associazione o impresa funebre del Comune dove si intende trasportare la salma, per consulenza sulle pratiche da svolgere in Italia e sull'eventuale trasporto per il rimpatrio della salma (via aerea, per mezzo di auto funebre, via mare). L'impresa di fiducia può indicare una impresa funebre locale che opera sul posto.

A chi è rivolto

La denuncia di morte può essere resa indifferentemente da uno dei congiunti, da una persona convivente con il defunto, da un delegato dalla famiglia o, in mancanza, da persona informata del decesso. In caso di morte in ospedale, casa di riposo, casa di cura, collegio, istituto o qualsiasi altro stabilimento è compito del direttore o di chi è stato delegato dall’amministrazione trasmettere l’avviso di morte all’Ufficiale di Stato Civile competente.

Accedere al servizio

La dichiarazione deve essere resa all’ufficiale dello stato civile del comune in cui è avvenuto il decesso. L’Ufficiale di Stato Civile, in presenza di tutti i documenti necessari, riceve la dichiarazione o l’avviso di morte e redige immediatamente il relativo atto.

Cosa serve

1. Documento di identità (o passaporto se cittadini stranieri); 2. Se il decesso è avvenuto in casa: certificato necroscopico e scheda ISTAT; 3. Se il decesso è avvenuto in ospedale: avviso di morte e scheda ISTAT.

Costi e vincoli

Nessun costo.

Tempi e scadenze

La legge stabilisce che il termine per rendere la dichiarazione di morte o per trasmettere l’avviso di morte è di 24 ore dal decesso.

Contatti

Comune di Serravalle Scrivia - Servizio Elettorale e Leva, Stato Civile - Demografico - Immigrazione e Cittadini non Serravallesi
Via Berthoud, nr. 49, Piano terra
Tel. 0143.609431, Fax 0143.609499
demo@comune.serravalle-scrivia.al.it
info@pec.comune.serravalle-scrivia.al.it

Responsabile del Servizio: Dott. Lorenzo Bianchi
Staff: Ottolia Claudia, Zino Giuliano

Orario ordinario di sportello al pubblico

Ulteriori informazioni

n.d.

Contenuti correlati

Luoghi

Cimitero comunale Via Gambarato (Nuovo)

Descrizione breve Cimitero comunale, cd. “Cimitero Nuovo”.

Leggi di più
Cimitero comunale Viale Martiri della Benedicta (Vecchio)

Descrizione breve Cimitero comunale cd. “Vecchio” Modalità di accesso Struttura accessibile alle persone diversamente abili Indirizzo Viale Martiri della Benedicta, s.

Leggi di più
Sede Comunale

Descrizione breve Il Palazzo Municipale, sede dell’Amministrazione Comunale, ospita gran parte degli Uffici Comunali.

Leggi di più
Tempio crematorio di Serravalle Scrivia

Descrizione breve Il tempio crematorio di Serravalle Scrivia ha iniziato la sua attività nel febbraio del 2017.

Leggi di più

Uffici

Ufficio Anagrafe e Demografico

Comune di Serravalle Scrivia – Servizio Elettorale e Leva, Stato Civile – Demografico – Immigrazione e Cittadini non Serravallesi Via Berthoud, nr.

Leggi di più