Cosa assaggiare

Serravalle... Suggestioni di Gusto

La gastronomia tipica Serravallese nasce dall'incontro tra il mare e la pianura, tra la cucina ligure e quella piemontese, in gran parte piatti semplici di "cucina povera", legata agli usi ed alle tradizioni della civiltà contadina. Sulle tavole della tradizione non mancano, tra le numerose ricette, ricche di profumi e di sapori, i ravioli di carne e boragine ("raviöi"); la pasta fatta a mano ("kurzéti"); i gnocchetti di farina e uovo; i gnocchi di patate; la cima ("sìma"), pancetta ripiena alla genovese, accompagnata con il caratteristico "bagnetto" verde; la torta Pasqualina, sfornato a base di carciofi, bietole ed uova; gli zucchini ripieni; la farinata ("fainò") e la panissa ("panìsa"), preparate con la farina di ceci; il bollito di carne; la lepre; il cinghiale; il tacchino ("bibein") e la gallina; il capretto o l'agnello impanato e fritto; baccalà ("bakalà") e stoccafisso ("stukefìsu"); i funghi; le castagne; il pesto alla ligure (péstu); il sugo stracotto di carne ("tucu") ed il consumato di coniglio.

Serravalle Scrivia - Farinata Pesto (Foto Regione Liguria) Ravioli (Foto Regione Piemonte)

Tra le Eccellenze Enogastromiche troviamo gli amaretti di Serravalle, i baci di dama, i canestrelli; la focaccia ("fügàsa"), i grissini ed il buon pane di pasta dura; preparati dai pasticcieri e panificatori serravallesi. Di golosità, in golosità, imperdibili sono il cioccolato e le caramelle, prodotti artigianalmente nelle nostre pasticcerie, ed industrialmente dalle aziende del polo dolciario Novese, che hanno raccolto il testimone della tradizione dolciaria serravallese che ebbe nello storico marchio Fidass, il suo importante passato.

Giandujotti (Foto Regione Piemonte) Serravalle Scrivia - Baci di dama Cortese (Foto Regione Piemonte)

Il territorio di Serravalle, per la sua peculiare predisposizione geologica e climatica, è zona di produzione del vino bianco cortese di Gavi D.o.c.g., frutto prezioso delle vigne che colorano le colline d'intorno alla località Monterotondo, uno dei grandi bianchi italiani, famosi nel mondo, garantito dal Consorzio di Tutela del Gavi. Vini pregiati sono anche quelli della limitrofa zona dei Colli Tortonesi, come il Timorasso e la Barbera, nonchè  le teichette prodotte nel vicino Oltrepo Pavese, come la Bonarda.

Dando ancora uno sguardo in cantina, non possono mancare un buon amaro e la fine grappa, di tipica, antica e rinomata produzione locale, con i tanti produttori del territorio che portano avanti l'antica tradizione piemontese che scrisse a Serravalle la storia delle storiche etichette "Amaro Gambarotta" e "Grappa Libarna".

Montebore (Foto Regione Piemonte) Serravalle Scrivia - Salami Mela Carla (Foto Regione Piemonte)

Un assaggio meritano i prodotti di qualità della pianura Novese e Tortonese, dai ceci della Merella, al grano Ottofile e quelli delle vicine Valli Borbera e Curone, quali i pregiati salumi (salame crudo e testa in cassetta); il formaggio Montebore (prodotto caseario dalla squisita fattura e dalla caratteristica forma a dischi sovrapposti, che affonda le sue radici nel Medioevo); la carne all'erba degli allevamenti sui Monti Giarolo, Ebro e Panà; i ceci della Merella, la tipica fagiolana bianca e la rara patata Quarantina; la mela Carla.

 


Links utili

Scopri le "De.Co. Novesi": Tipicità locali a denominazione...