Accertamenti di Residenza

Disposizioni in materia di Polizia Locale  Con la legge del 7/3/86 n.65, Il Corpo di Polizia Municipale si occupa degli accertamenti anagrafici effettuando controlli finalizzati alla verifica dei requisiti previsti dalle Legge per ottenere la residenza, compiendo i sopralluoghi necessari presso l' abitazione del richiedente e svolgendo tutte le ulteriori indagini ritenute utili al fine di accertare che la persona e la sua eventuale famiglia dimorino abitualmente nel sito dichiarato. Ai sensi dell'art. 43 del Codice Civile, il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi, mentre la residenza è nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale. Nel caso in cui, al momento del sopralluogo, il richiedente non venga reperito presso l’abitazione, l'Agente incaricato ne darà atto con apposito avviso scritto depositato nella cassetta della posta dell'interessato, rappresentando la necessità di ripetere l'accertamento per accertare l'occasionalità dell'assenza.

Dalla data di presentazione della domanda all'Ufficio Anagrafe del Comune sono previsti 45 giorni utili per completare la pratica anagrafica. In caso di accertamento con esito negativo, ovvero sia stata verificata l'assenza dei requisiti cui è subordinata l'iscrizione, è compito dell'Ufficiale di Anagrafe comunicare all'interessato la mancanza dei requisiti previsti o degli accertamenti svolti con i motivi che ostano all'accoglimento della domanda; in tale ipotesi come previsto dall'art. 10 Bis della Legge nr. 214/1990, l'interessato entro 10 giorni dal ricevimento di tale comunicazione, ha il diritto di presentare in forma scritta le proprie osservazioni, se del caso corredate da idonea documentazione, tale atto determina l'interruzione dei termini per concludere il procedimento che iniziano a decorrere dalla data di presentazione delle osservazioni o dalla scadenza del termine di 10 giorni dal ricevimento della comunicazione stessa.

Per informazioni:

Ufficio Elettorale e Leva, Stato Civile - Demografico - Immigrazione e Cittadini non Serravallesi

Via Berthoud 49, Piano terra, Tel. 0143.609431, Fax 0143.609499

Icona Posta elettronicademo@comune.serravalle-scrivia.al.it


Cambio di residenza e documenti di guida/circolazione

All'atto della presentazione della dichiarazione di residenza riveste particolare importanza l'indicazione del numero della patente di guida e la targa veicoli di cui eventualmente il richiedente sia in possesso. Questi dati sono necessari per l'aggiornamento dell'indirizzo di residenza negli archivi informatici del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e sui documenti di guida e di circolazione. Il nuovo indirizzo verrà quindi riportato nelle carte di circolazione dei veicoli di proprietà immatricolati in Italia, il tagliando adesivo da apporre sulla carta di circolazione dei veicoli viene inviato, a cura della Motorizzazione Civile, a domicilio dell'interessato, di norma entro 180 giorni dalla data di definizione della pratica.

Per avere contezza dello stato dell’aggiornamento è possibile consultare il sito web ministeriale www.ilportaledellautomobilista.it oppure telefonare al numero verde della Motorizzazione Civile 800.23.23.23.


Logo W3C XHTML 1.0