Accesso agli Atti Amministrativi

Icona Servizio Affari generali

Il diritto di accesso ai documenti amministrativi, è esercitabile nei confronti dell’Amministrazione limitatamente alla sua attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o comunitario, da chiunque abbia un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento del quale è richiesto l'accesso. Il diritto di accesso è esercitato mediante richiesta di informazioni verbali, visione di atti e documenti, rilascio di copie, con le modalità stabilite dalla normativa vigente e dal presente regolamento.

Il procedimento di accesso deve concludersi nel termine di trenta giorni decorrenti dalla presentazione della richiesta o dalla ricezione della stessa. Ove la richiesta sia irregolare o incompleta, l'Amministrazione, entro dieci giorni, ne dà comunicazione al richiedente con raccomandata con avviso di ricevimento ovvero con altro mezzo idoneo a comprovarne la ricezione. In tale caso, il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta corretta.

Art. 67 Statuto Comunale. Diritto di accesso. 1. Ai cittadini singoli o associati è garantita la libertà di accesso agli atti della Amministrazione e dei soggetti che gestiscono servizi pubblici comunali, secondo le modalità definite dal Regolamento. 2. Sono sottratti al diritto di accesso gli atti che disposizioni legislative dichiarano riservati o sottoposti a limiti di divulgazione e quelli esplicitamente individuati dal Regolamento. 3. Il Regolamento, oltre ad enucleare le categorie degli atti riservati, disciplina anche i casi in cui è applicabile l’istituto dell’accesso differito e detta norme di organizzazione per il rilascio di copie.

Art. 68 Statuto Comunale. Diritto di informazione. 1. Tutti gli atti dell’Amministrazione, delle Aziende speciali e delle Istituzioni sono pubblici, con le limitazioni previste al precedente articolo. 2. L’Ente deve, dì norma, avvalersi, oltre che dei sistemi tradizionali della notificazione e della pubblicazione all’Albo pretorio, anche dei mezzi di comunicazione ritenuti più idonei ad assicurare il massimo di conoscenza degli atti. 3. L’informazione deve essere esatta, tempestiva, inequivocabile, completa e, per gli atti aventi una pluralità indistinta di destinatari, deve avere carattere di generalità. 4. La Giunta comunale adotta i provvedimenti organizzativi interni ritenuti idonei a dare concreta attuazione al diritto di informazione. 5. Il Regolamento sul diritto di accesso detta norme atte a garantire l’informazione ai cittadini, nel rispetto dei principi sopra enunciati e disciplina la pubblicazione per gli atti previsti dall’articolo 26, legge 7 agosto 1990, n. 241.


Icona In primo piano  Riferimenti Legislativi

- Legge 7 agosto 1990, n. 241
- D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267
- D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445
- Legge 5 giugno 2003, n. 131
- D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196
- D.P.R. 12 aprile 2006, n. 184
- Legge 18 giugno 2009, n. 69
- Legge 30.07.2010 n. 122


Icona In primo piano  Documenti on line

Icona Scarica il documento in formato Pdf Regolamento Comunale Esercizio Diritto di Accesso ai Documenti Amministrativi

Icona Scarica il documento in formato Pdf  Modulo di Accesso Atti Amministrativi